Oncologia

Oncologia

I sintomi che possono indurre il medico di base a prescrivere una visita oncologica sono: perdita di peso, stanchezza eccessiva, febbre, tosse, mancanza di respiro (dispnea), sanguinamenti, dolore addominale e riscontro di neoformazioni cutanee.

Durante la visita oncologica il medico oncologo indaga sulla storia clinica del paziente, con particolare attenzione agli aspetti legati alla familiarità per le patologie oncologiche e a eventuali fattori di rischio (esposizione ad agenti cancerogeni, fumo, ecc.). Vengono studiati gli accertamenti effettuati dal paziente e indagati i sintomi riferiti.

Successivamente si procede all’esame obiettivo, durante il quale vengono esaminati i vari distretti corporei.

La visita oncologica si conclude con un colloquio con il paziente e i parenti, i quali vengono informati della diagnosi, degli eventuali ulteriori accertamenti necessari e della terapia specifica per il tipo di patologia.